Come per qualsiasi prodotto di consumo, ognuno di noi tende a scegliere quello che sembra migliore e più adatto alle nostre esigenze.

Prendiamo come esempio la frutta o la verdura. Dal fruttivendolo o in un supermercato, tra la miriade di prelibatezze presenti, cerchiamo di scegliere prodotti freschi, locali, di stagione e che non abbiano subito dei trattamenti per “camuffarne” la freschezza o ritardarne la senescenza. Prediligiamo quindi la stagionalità, la qualità, la sicurezza. Lo stesso deve valere per la Moringa.

La Moringa ormai è abbastanza diffusa, ma è importante scegliere quella di qualità!

Il nostro obiettivo è da sempre essere coltivatori locali di questa specie, per poter offrire un prodotto a Km zero, sempre fresco, sano, sicuro e di qualità eccellente. Quello che abbiamo ottenuto negli anni, grazie a un grande lavoro di squadra, va aldilà di ogni previsione. La nostra Moringa è una “varietà salentina”, perfettamente adattata al nostro territorio, di eccellente qualità e con una marcia in più! Questa varietà la chiamiamo amichevolmente “Alessandra“, e prossimamente ve la faremo conoscere…

La Moringa del Salento vanta una concentrazione di nutrienti e principi attivi più alta!

Un po’ di numeri? Grazie al pieno controllo sulla nutrizione, crescita e sviluppo della pianta, siamo riusciti a innalzare la percentuale di proteine normalmente presente nelle foglie essiccate dal 20% al 31,2%. Per questo approccio abbiamo vinto il progetto Tecnonidi come start up innovativa nel settore delle biotecnologie per l’agricoltura e per la qualità e sicurezza degli alimenti della Regione Puglia.

Il segreto che rende così efficace la nostra Moringa risiede in una molecola molto speciale… 

Studiando, ci siamo resi conto che la vera ricchezza della Moringa risiede nei metaboliti secondari, composti chimici che la pianta produce per garantire la propria sopravvivenza nell’ambiente. Non è un caso che molti dei farmaci usati dall’uomo abbiano proprio come principio attivo un metabolita secondario di origine vegetale.

Ci siamo posti come obiettivo quello di preservare e potenziare preziose molecole, come flavonoidi, acidi fenolici, alcaloidi, glucosinolati, isotiocianati e steroli, alle quale sono attribuite la maggior parte delle proprietà farmacologiche della pianta.

I nostri studi si sono focalizzati su un raro membro della classe degli isotiocianati, la Moringina, che prende questo nome proprio perché si trova solo nella Moringa.

La maggior parte di voi, in realtà, ha già familiarità con queste molecole dal nome difficile. Gli isotiocianati, ad esempio, sono i responsabili del caratteristico odore di zolfo dei broccoli e dei cavoli in cottura. Queste molecole, che in realtà mangiamo fin da piccoli, sono anche utili nella prevenzione di alcune forme di cancro.

Perché la Moringa è unica?
Perché tra le tante molecole bioattive ha anche un isotiocianato tutto suo.

L’isotiocianato Moringina ha dimostrato avere una vasta gamma di attività biologiche: antinfiammatoria, antiproliferativa, antibatterica e protettiva contro disturbi neurodegenerativi [1]. Qui in Salento, con l’ausilio della tecnologia in agricoltura e con la collaborazione di enti di ricerca italiani siamo riusciti a massimizzare la concentrazione di nutrienti e della Moringina. Le analisi condotte sulla nostra Moringa mostrano che è straordinariamente ricca di GMG (Glucomoringina) e dell’enzima responsabile della conversione della GMG nella sua forma biologicamente attiva, la Moringina per l’appunto. Le nostre foglie contengono una percentuale di 3,9% di GMG contro lo 0,5% normalmente contenuto nelle specie a crescita spontanea.

La Moringa è un vero portento della natura!

Non solo agisce a livello metabolico sul metabolismo dei lipidi, sull’equilibrio del peso corporeo, sulla regolazione della funzione digestiva come riporta il Ministero della Salute [2], ma è in grado di mantenere il normale stato di salute e migliorare le prestazioni in ambito sportivo grazie al concentrato di proteine, magnesio, calcio, potassio, vitamine, folati biodisponibili [3] e molecole come quercetina, rutina, kaempferolo [4,5] che nell’insieme fungono da ottimo supporto per chi pratica sport anche a livello agonistico.

La Moringa è un alimento funzionale a tutti gli effetti e si può consumare in polvere da aggiungere ai più svariati alimenti (scopri come usarla in cucina nella nostra EXPERENTIA GUSTO) o in capsule per trarre i massimi benefici con il nostro Integratore Moringa Salento Plus!

La Moringa oleifera sta diventando sempre più popolare nel mercato perché i consumatori, sempre più attratti da alimenti naturali per la salvaguardia della propria salute, sono alla ricerca di prodotti la cui qualità ed efficacia sia garantita.

Se anche tu sei in cerca dell’eccellenza, sei nel posto giusto!
Scegli la Moringa del Salento di Arbor Vitae Italia!

BIBLIOGRAFIA

[1] Mathiron D, Iori R, Pilard S, et al. A Combined Approach of NMR and Mass Spectrometry Techniques Applied to the α-Cyclodextrin/Moringin Complex for a Novel Bioactive Formulation. Molecules. 2018

[2] Linee guida ministeriali di riferimento per gli effetti fisiologici (Allegato 1 – Botanicals – DM 10 agosto 2018 sulla disciplina dell’impiego negli integratori alimentari di Sostanze e preparati vegetali)

[3] Saini RK, Manoj P, Shetty NP, Srinivasan K, Giridhar P. Relative bioavailability of folate from the traditional food plant Moringa oleifera L. as evaluated in a rat model. J Food Sci Technol. 2016

[4] Anwar, F., Latif, S., Ashraf, M. and Gilani, A.H. (2007), Moringa oleifera: a food plant with multiple medicinal uses

[5] Abd Rani NZ, Husain K, Kumolosasi E. Moringa Genus: A Review of Phytochemistry and Pharmacology. Front Pharmacol. 2018

In questo articolo abbiamo parlato di…

  • 27,50

  • 15,00

  • 22,00

Condividi

Lascia un commento

Potrebbe interessarti anche...

  • Categorie: Gusto, Ricette
  • Categorie: Moringa oleifera

Altri articoli

Articoli recenti

LA TUA EXPERIENTIA MORINGA